Informazioni sul "raffreddamento passivo"

Funzione di raffreddamento passivo con pompe di calore salamoia/acqua per:
· Ventilconvettori speciali
· Apparechi di raffreddamento a ricircolo aria
· Raffreddattore d'aria negli impianti di ventilazione

Possibile abbassamento della temperatura: 
L'abbassamento della temperatura ambiente dipende direttamente dalla potenza di raffreddamento del sistema di distribuzione installato.

Funzione di raffreddamento passivo con pompe di calore salamoia/acqua per:
· Gruppo riscaldamento a pavimento
· TABS
· Soffitto radiante

Possibile abbassamento della temperatura: 
Negli edifici di moderna costruzione, con impianti di riscaldamento a pavimento si raggiunge un abbassamento della temperatura ambiente di 2-4°C.

In base al sistema di distribuzione in uso, quali temperature minime del flusso sono possibili?
Valori indicativi per le temperature di mandata in modalità raffreddamento per i seguenti sistemi di distribuzione del raffreddamento:Valori indicativi per le temperature di mandata in modalità raffreddamento per i seguenti sistemi di distribuzione del raffreddamento:
Ventilconvettori speciali12°C
Apparecchi di raffreddamento a ricircolo aria12°C
Raffreddattori d’aria negli impianti di ventilazione12°C
Radiatorinon abilitati al raffreddamento
Gruppo riscaldamento a pavimento20°C
TABS20°C
Soffitto radiante (metallo, gesso)19°C
Radiatorinon abilitati al raffreddamento
Quali delle attuali pompe di calore alpha innotec possono essere impiegate per il raffreddamento passivo?
Il raffreddamento passivo con temperature di mandata < 18°C è possibile solo con pompa di calore acqua/acqua. Sono disponibili i seguenti tipi alpha innotec:Per il raffreddamento passivo con temperature di mandata > 18°C sono disponibili le seguenti pompe di calore salamoia/acqua e acqua/acqua alpha innotec:
TipoDotazione
 
WWC 100, 130, 160, 190 ,220 HXEPacchetto raffreddamento esterno
TipoDotazione
 
SWCV 62K3 – SWV 162K3Con pacchetto raffreddamento interno
SWC 42K3 - SWC 192KSCon pacchetto raffreddamento interno
WZSV 62K3 – WZSV 122K3Con pacchetto raffreddamento interno
WWC 100, 130, 160, 190 ,220 HXEPacchetto raffreddamento esterno
 
Quasi tutte le pompe di calore salamoia/acqua e acqua/acqua con pacchetto di raffreddamento esterno e relativo sistema idraulico
Di quanto si abbassa al massimo la temperatura ambiente, in una tipica calda giornata estiva?
Il potenziale abbassamento della temperatura ambiente dipende dai valori di isolamento dell’edificio (pareti, finestre, ecc.).Il potenziale abbassamento della temperatura ambiente dipende dai valori di isolamento dell’edificio (pareti, finestre, ecc.).
L’abbassamento della temperatura ambiente dipende direttamente dalla potenza di raffreddamento del sistema di distribuzione installato.Negli edifici di moderna costruzione, con impianti di riscaldamento a pavimento si raggiunge un abbassamento della temperatura ambiente di 2-4 °C.
Un altro fattore determinante è l’apporto di calore dato dall’irradiazione solare dal esterno. Questa deve essere mantenuta quanto più ridotta possibile, e lo si ottiene mediante ombreggiamento con veneziane o altro sistema esterno di protezione dall’irradiazione solare.
Con un buon raffreddamento notturno (ventilare se la temperatura dell’aria esterna scende al di sotto della temperatura dell’aria ambiente) è possibile rafforzare l’effetto raffrescante.
Un altro fattore determinante è l’apporto di calore dato dall’irradiazione solare dal esterno. Questa deve essere mantenuta quanto più ridotta possibile, e lo si ottiene mediante ombreggiamento con veneziane o altro sistema esterno di protezione dall’irradiazione solare.
Con un buon raffreddamento notturno (ventilare se la temperatura dell’aria esterna scende al di sotto della temperatura dell’aria ambiente) è possibile rafforzare l’effetto raffrescante.
Quali sono i sistemi di distribuzione del calore idonei al raffreddamento?
Il raffreddamento con temperature di mandata inferiori ai 18 °C è possibile con i seguenti sistemi:
- Ventilconvettori speciali
- Apparecchi di raffreddamento a ricircolo aria
- Raffreddattore d’aria negli impianti di ventilazione.
Il raffreddamento con temperature di mandata superiori ai 18 °C è possibile con i seguenti sistemi di distribuzione del calore:
- Riscaldamento a pavimento
- TABS
- Soffitto radiante (metallo, gesso).
Una temperatura di mandata più bassa non è consentita con questi sistemi, in quanto sussiste il pericolo di formazione di condensa e quindi di danni all’edificio.
I radiatori, così come le pareti radianti e i convettori non sono adatti per questi tipi di raffreddamento.I radiatori, così come le pareti radianti e i convettori non sono adatti per questi tipi di raffreddamento.
È necessaria un’autorizzazione per raffreddare con una pompa di calore?
Sì. Per poter attivare la funzione di raffreddamento di una pompa di calore è necessario soddisfare le disposizioni di legge in materia energetica. Il calcolo e l’attestato scritto lo produce la ditta incaricata dell’installazione del sistema di riscaldamento o il progettista specializzato.
In caso di sistema di riscaldamento a pavimento con regolazione dei singoli ambienti c’è qualcosa di particolare di cui tenere conto?
La regolazione dei singoli ambienti serve a regolare la temperatura ambiente delle singole stanze durante il periodo di riscaldamento. In caso di temperature ambiente elevate, la regolazione dei singoli ambienti riduce il flusso attraverso gli anelli del riscaldamento a pavimento sul distributore del riscaldamento, riducendo quindi l’apporto energetico alle singole stanze.
Questa regolazione è in funzione non solo durante il periodo di riscaldamento, motivo per cui nella stagione calda le valvole del distributore del riscaldamento a pavimento si chiudono elettronicamente. Questo impedisce la circolazione del fluido di riscaldamento/raffreddamento, che non deve avvenire con funzione di raffreddamento attivata.
Perché le valvole di regolazione di un ambiente singolo siano aperte con raffreddamento attivato, è necessario impostare manualmente i regolatori ambiente. Le pompe di calore alpha innotec dispongono di un apposito contatto elettrico che può essere utilizzato tramite un convertitore di segnale e apre le valvole mediante gli attuatori.
L’attrezzatura necessaria per la regolazione dei singoli ambienti si può reperire presso la ditta che ha installato il sistema di riscaldamento e far collegare da una qualsiasi azienda che si occupa di impianti elettrici.
Cookie-Einstellungen